Trasferimento sede provvisoria Ex-CNR

By |2016-07-24T23:47:19+00:00luglio 24th, 2016|CRI SCANDICCI, INFORMAZIONE, NOTIZIE|

Da domani Lunedì 25 Luglio le attività operative del Comitato di Croce Rossa di Scandicci si trasferiranno negli spazi forniti dal Comune presso gli spazi dell’ex-CNR in via Galileo Galilei, appena dietro l’istituto Russell-Newton.

Ringraziando ancora il supporto della cittadinanza e delle autorità in questo breve periodo di transizione verso la nuova sede di via Vivaldi in consegna ad Ottobre siamo lieti di mostrarvi queste foto della nostra nuova sistemazione.

Trasferimento sede ex-CNR

By |2018-04-04T18:11:59+00:00luglio 22nd, 2016|NOTIZIE|

20160721_18534

L’ex Cnr è sede provvisoria della Croce Rossa; dalla coop Giovani in vita la ripulitura del frutteto.

 

Due tende, container per uffici e per i servizi igienici, spazio per le ambulanze, per i mezzi per il trasporto sociale e per la protezione civile della Croce Rossa Italiana. La superficie di circa un ettaro all’ingresso di via Galileo Galilei facente parte dell’area ex Cnr – 14 ettari complessivi in comodato d’uso all’Amministrazione comunale, dopo lo sgombero dall’occupazione abusiva della primavera 2015 – ospita adesso la sede provvisoria della sezione Cri di Scandicci, fino al prossimo ottobre quando sarà ultimata la nuova struttura di proprietà dell’associazione in via Vivaldi. “L’area ex Cnr diventa sempre più patrimonio cittadino, un pezzo alla volta, grazie al Comune e a tutti coloro che sono impegnati con costanza a recuperare i diversi luoghi di questa parte centrale di Scandicci”, dice il Sindaco Sandro Fallani, “con una serie di interventi molto complessi, sia dal punto di vista amministrativo sia per l’ampiezza dell’area. Poco più di un anno fa l’ex Cnr era abbandonato e occupato abusivamente; ogni mese che passa otteniamo risultati importanti per il recupero. L’obiettivo finale è la realizzazione del secondo parco metropolitano fiorentino dopo le Cascine”.

“Intanto la cooperativa sociale Giovani in vita ha ripulito e sfalciato lo spazio di 5 ettari occupato dal frutteto, che nella seconda metà del Novecento era oggetto di studio da parte degli scienziati e dei ricercatori del Cnr – dice l’assessore all’Ambiente Barbara Lombardini – grazie ad un progetto di recupero dello spazio urbano da parte della cooperativa che ha firmato un protocollo d’intesa con il Comune e la Società della Salute; lì saranno portati avanti percorsi di inclusione lavorativa e sociale rivolti soprattutto a persone iscritte nelle categorie protette. La cooperativa procederà con le potature ad ottobre, che è il periodo migliore per le piante”.

Nelle settimane scorse sono state intanto rimosse le grosse gru metalliche rimaste sul posto a seguito dell’abbandono dell’area da parte della proprietà, che è al centro di una vicenda fallimentare. “La rimozione era un’operazione necessaria a procedere con il collegamento dell’area dell’ex Cnr con il parco del Castello dell’Acciaiolo, che avverrà a breve”, spiega l’assessore Lombardini.

Nuova occasione di vita cittadina all’interno dell’area Ex Cnr – dopo gli appuntamenti culturali organizzati lo scorso anno – saranno inoltre, a fine agosto, le iniziative di “Mens Sana in corpore sano”, con incontri, giochi ed eventi dal 29.8 al 16 settembre, nell’ambito degli eventi estivi di Scandicci di Open City 2016. (M.G.)